lunedì 12 novembre 2012

il lunedì delle amiche: membrillo cake, by Valeria

Ma quanto tempo è che da queste parti non bazzicano i lunedì delle amiche?????

Sarà l'autunno e la voglia di tenersi compagnia, ma questa "rubrica" su Vanigliacooking negli ultimi giorni sta forzatamente facendo capolino da tutte le parti...

E in questo freddo lunedì di novembre gli ospiti della giornata sono una supertorta e una superamica, conosciuta un anno fa ad un corso di foodfotografia, e letteralmente rimasta nel cuore.




Si tratta di una ragazza con la quale sento di avere un sacco di affinità, e che al tempo stesso stimo così tanto che mi pare di farmi i complimenti da sola affermandolo! ;-P
Però lei una volta, commentando un mio post, aveva parlato di "affinità della visione", e allora io mi faccio forza di questa sua affermazione per condividerla, e per confermare che è esattamente così.
Il fatto poi è che, quando si ha affinità della visione con qualcuno, allora significa che di altre compatibilità, a monte, ce ne sono, e pure parecchie.
Non so, cultura (non necessariamente i libri studiati o letti, ma anche sì?), sensibilità, affetti, modo di vedere le piccole cose, modo di assaggiare, di osservare, di cogliere alcuni dettagli?
Non saprei dirvi esattamente quale di questi elementi fa da legante, ma vi assicuro che qualcosa di magico e misterioso c'è, perchè quando un anno dopo ci siamo riviste (di persona, perché i contatti web grazie alle nostre pagine blog che ormai assolvono ad un sacco di belle altre funzioni oltre ad essere ricettari condivisi online), è stato come non essere lontane chilometri e in due paesi diversi, e quelle chiacchiere fra blogger tra i fumi del caffè bollente in una mattina di tardo settembre londinese, che assomigliava un bel po' a quelle novembrine romane, sono state un balsamo per entrambe, tanto da avervene già accennato un paio di volte, qui, ed anche qui...
Insomma lo avete capito, non posso fare a meno di parlarvi in continuazione di Valeria!!!! <3

Quindi, per concludere, vi metto una sua ricettuzza, di quelle (vabè, praticamente tutte) che stanno nel profondo delle mie corde, in quanto realizzata con uno degli ingredienti che a casa mia occupano il palchetto d'onore, e di cui avevo scritto la ricetta giusto qualche giorno fa: il duce de membrillo (o cotognata).

Il membrillo cake di Valeria è strepitoso, per qual gusto dolce-spartano perfettamente bilanciato dalla presenza in contemporanea di membrillo, farine integrali, avena e semi di papavero.

E poi per me farlo è stato come averla lì accanto in cucina, mentre impastavo ed infornavo, a chiacchierare e dissertare di fotografia... :)

Ed ecco infatti la sua ricetta, para-para*:



Membrillo Cake

ingredienti
105 gr di farina integrale
25 gr di farina d'avena
30 gr di cocco essiccato grattugiato
1/2 cucchiaino di bicarbonato
55 gr di zucchero muscovado
30 gr circa di semi di papavero
la punta di un cucchiaino di sale fino
buccia grattugiata di 1 limone bio
1 uovo leggermente sbattuto
1 cucchiaio di burro fuso o olio di cocco fuso
120 ml di latte intero (o latte d'avena)
60 ml di yogurt greco intero  (o crema di cocco)
150 gr di membrillo, tagliato in piccoli cubetti
1 cucchiaio di fiocchi d'avena
1 cucchiaio di zucchero di canna granulato
cocco grattugiato, per guarnire.


Scaldare il forno a 200°C e imburrare una teglia da 22 cm.
In una ciotola, mescolare gli ingredienti secchi, a parte mescolare gli ingredienti liquidi.
Aggiungere i liquidi agli ingredienti secchi ed amalgamare, aggiungete poi il membrillo a cubetti, mescolate di nuovo, quindi trasferite l'impasto nella teglia imburrata, cospargere la superficie con zucchero e fiocchi d'avena, e infornare.
Cuocere per 20-25 minuti (fare la prova stecchino: deve uscire asciutto dall’impasto dopo averlo infilato al centro della torta a fine cottura), quindi sfornare e cospargere la superficie con il cocco.
Lasciar raffreddare la torta prima di tagliarla.



*io, il genio, l'ho preparata di sera (cioè notte, come al solito) e mi sono accorta solo all'ultimo di non avere lo zucchero muscovado.
Siccome non volevo rinunciare ad avere un colorino un po' "brunito" esattamente come quello di Valeria, mi sono arrischiata a sostituirlo con del malto d'orzo, facando qualche microscopico aggiustamento. Risultato perfetto. Magari se trovo il foglietto in cui mi sono scritta le dosi ve le dico!
Voi intanto fate la versione originale! ;-P


24 commenti:

  1. Beh la meraviglia come sempre, parole in primis, foto .... in primis ricetta...in primis ahahahahaha XD...quando verrò in quel di Roma a fotografare e cucinare con te oltre al provino da Allen, ti toccherà cambiare il titolo della rubrica o di crearne una nuova magari il venerdì degli amici ;) un bacio...e in questi giorni ho avuto io l'eritema ♥

    RispondiElimina
  2. Non lo conoscevamo, certo è particolare e davvero originalissimo!
    curiosi i sapori che si mescolano!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Marcello mi fai morire dal ridere!!!
    Dobbiamo assolutamente costruirci un set tipo a villa borghese o in qualche luogo post-industriale (come se a Roma ce ne fossero a bizzeffe!!!), o, che ne so, lungotevere in centro... Insomma serve un posto all'aperto!!! Non sono sicura ti poterti sottoporre alle difficoltà fotografiche del set quotidiano "indoor". :D
    E mi raccomando, fammi sapere!!

    RispondiElimina
  4. Manuela e Silvia: sì, diciamo che più che mescolarsi si bilanciano!!! È buonissimissimissimo, dovete provarlo! ;)

    RispondiElimina
  5. ovvio che ti farò sapere ahahhaha si si mi piace e perchè no anche a S.Pietro XD e poi indoor non è il termine giusto onwindow si ;) bisous

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Ross, che meraviglia il membrillo cake, cosa altro aggiungere non saprei, se no un buon inizio settimana e alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  7. Ciao Rossella...con questo cake questa giornata grigia cambia colore...complimenti!!!
    A presto
    Chiara

    RispondiElimina
  8. MAMMAMIA!!!SLURPISSIMO

    RispondiElimina
  9. Le cose in comune di cui parli, quelle a monte della nostra affinità della visione, si sono srotolate davanti ai miei occhi in quella mattina londinese, confermando leggere impressioni che già sotto sotto sapevo essere veritiere. Che bello poter aver la prova tangibile che queste affinità esistono davvero, nonostante le distanze. Ne scrivevo in un post tempo fa: di come spesso gli amici con cui si sente di avere di più in comune siano lontani, troppo lontani per non farci sentire a volte un po' soli. Ma poi, la sola certezza che ci sono rallegra gli spiriti.

    La torta ti è venuta meravigliosa, molto meno "spettinata" della mia, e adoro come l'abbia fatta tua con il malto d'orzo (e sai che? la prossima volta provo anch'io!).

    RispondiElimina
  10. Che belli questi lunedì...e che bella Tu. E che bella Valeria. E che bella la torta e l'atmosfera. Tutto troppo bello :-)

    RispondiElimina
  11. *Marcello: sì a San Pietro ti ci vedo molto. E si ritorna a parlare dio ellissi (che, attenzione, non è esattamente un ovale, a con una certa approssimazione si può anche fare un raffronto.. ;-))

    *Valeria: visto che sorpresa? spettinata o no, io ADORO la tua torta, e la tua foto, e tutto il resto del tuo blog compresa te! Anzi tu vieni prima del resto, anche perchè il resto viene da te!
    Ok, oggi i miei discorso sono leggermente sfocati come le foto, però, come loro, appassionati! ;)
    tvb e veramente è stato come fossi lì. cucinare le cose delle amiche fa stare più vicine... :* basta, scappo, o mi commuovo!

    *Francesca: <3, sì, e stranamente oggi nonostante sia lunedì sono mooolto serena. L'influenza delle amiche. Mi arriva da Londra! :D

    RispondiElimina
  12. Bentornati a questi lunedì che sigillano amicizie speciali :) e che ricetta signora mia!!! Smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina non vale, mi hai battuta sul tempo!!! Stavo venendo da te a dirti che il tuo trittico di ricette gialle su fondo chiaro stamane mi aveva proprio stregata... XD

      Elimina
  13. Ooooooooooooooh, ma che meraviglia! Mi piacciono i dolci un po' integrali e adoro tutti que fiocchi d'avena sopra! ^_^

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia!!!!Tutto intendo: il lunedì delle amiche; le affinità di visione; il dolce e la storia di un'amicizia che si porta con sè!!Ormai da qualche tempo a questa parte sento anch'io il bisogno di dare concretezza ad amicizie virtuali che sento però importanti e che meriterebbero più spazio nella vita reale. Insomma mi piacerebbe andare a lavoro o prendere un caffé e incontrare le persone che amo più leggere e 'mangiare', ecco delle volte mi capita di pensare che questo avrebbe più senso di tante altre frequentazioni obbligate o d'occasione prive di interesse :-( un bacio a te!

    RispondiElimina
  15. Affinità elettive tra blogger.
    Sì sì mi piace questo. Così nascono e si mantengono amicizie e vicinanze non fisiche.
    A me spesso capita di riconoscere un po' delle mie amiche storiche nelle persone appena conosciute, beh in quelle simpatiche almeno :)

    RispondiElimina
  16. Cavoli Ross!! Perchè allora non partecipi al contest che ho lanciato qualche giorno fa sul mio blog?? Daiiiii!! Vienimi a trovareeeeeeee
    grazie e un abbraccio

    RispondiElimina
  17. *Roberta: io sono un disastro con queste cose, però il primo premio mi piace assai ;) ora vengo a leggerti con calma...

    *Rossella: a volte anche a me! Forse perché "ci si riconosce"...

    *Laura: però pensa che bello, senza blog sarebbe stato più difficile scoprirlo... ;)

    RispondiElimina
  18. Mi piacciono tanto questi racconti di amicizia, ogni tanto leggendo i tuoi post, mi sembra di leggere le pagine di un libro d'altri tempi, c'è sempre una bella atmosfera nel tuo blog.
    Ora mi sa che dovrò proprio mettere tra i miei preferiti anche il blog di Valeria, che oltre alla cucina ha in comune con me le origini venete e Padova, la mia città.
    Ciao
    cucinalà

    RispondiElimina
  19. questi dolcetti mi piacciono ,li devo provare,complimenti per il blog!! ti aspetto sul mio,ciao!

    RispondiElimina
  20. Laura: quanto sei cara, e che bello il tuo commento, grazie!!!

    Tiziana: arrivo!

    RispondiElimina
  21. ciao! potrei illustrare una tua ricetta?
    ... ho raccolto 25 ricette illustrate da me in un ricettario... guarda qui

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...