venerdì 17 marzo 2017

English muffin. Cose a cui io non posso resistere...

Sentite, facciamo così.

Io non avevo esattamente programmato di postare oggi.

O meglio sì, sono giorni che penso di farlo e vorrei farlo, ma mi sto "intruppicando" tra le cose da fare, e quindi la settimana stava già passando (anche con un po' di "sofferenza da solitudine" da parte mia) silenziosetta...

Poco fa però che ti succede?
Vedo che i miei amici della farine Pivetti hanno pubblicato sul loro sito una delle mie ricette realizzate in collaborazione con loro (nel post lincato trovate anche i passaggi fotografati step by step! ,-)), e siccome questa ricetta io la amo in particolar modo, ho pensato fosse un buon modo per augurarvi sane golose e pigre colazioni finesettimanali... ;)

Allora io, "ampress'ampress", adesso ve li posto al volo... <3

Perchè questi english muffin sono venuti esattamente come volevo.
Li ho sempre amati, questi paninetti dolci lievitati e cotti in padella, tipici dell'ora del tè inglese, ma questa versione con pasta madre mia ha proprio "stesa".

Li consiglio a tutti, e tutta contenta di aver trovato una scusa per sentirvi oggi, vi auguro un bellissimo weekend di marzo e prima-primavera!



English Muffin
ingredienti
380 gr di farina di grano tenero
150 gr di lievito madre a temperatura ambiente
1 presa di sale
20 gr di zucchero
40 gr di burro a temperatura ambiente
1 uovo
200 gr di latte
semola per la spianatoia

Sciogliere il lievito madre nel latte appena tiepido mescolando bene con una forchetta.
Aggiungere il lievito sciolto alla farina e iniziare ad impastare.
A questo punto aggiungere, mescolando, lo zucchero, l’uovo e il sale e, quando il composto comincia diventare elastico ed omogeneo, il burro morbido a fiocchetti.
Lavorare l’impasto fino a completo assorbimento del burro e finchè la massa non diventa morbida, liscia ed elastica.
Ungere leggermente una ciotola e disporvi l’impasto, poi far lievitare coperto per 3-4 ore o fino al raddoppio.
Spolverare il piano di lavoro con la semola e stendervi l’impasto allo spessore di 2,5 cm, poi tagliare con un coppapasta di 8 o 10 cm tanti dischetti.
A questo punto disporre gli english muffin sul piano di lavoro nuovamente spolverato con la semola, spolverare anche i muffin e lasciate lievitare coperti con pellicola alimentare per 1-2 ore.
Cuocere gli english muffin per 5-6 minuti in una padella pesante già calda, poi capovolgerli e cuocete dall’altro lato per altri 5-6 minuti.




8 commenti:

  1. e invece, la Ross ^_^ , hai fatto benissimo a postarli: devono essere buonissimi ma, per quel che vedo, sono stupendi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Biongiorno bella mia....
      Che regalo postare e tu subitoc he ti fiondi... ;)

      Elimina
  2. Oh mi piace sta cosa dei paninetti per il te :-) hanno un faccino favoloso!!!!! Io in cas ho un amante del rito del tè e mi sa che domani gli faccio una sorpresina :-) Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì Ely, vedrai!!! ❤️❤️❤️

      Elimina
  3. oooooooooooohhhh cavoloooooooooo! io arrivo ora... per il dolcetto... o la colazione di domattina, mooooolto immaginata....
    ma quella teiera così, cos'è???? che sembra fatta all'uncinettooooo!!!e quella MARMELLATA COI PEZZIIII???? sto morendooooooo!!!!oddio voglio meeeetterci il ditoooo!
    io volevo rinfrescare ma povera bimba mia..ha la mamma stanca... e riposa in frigo da una settimana l'ho "cavata" e domani la lavorerò un po'...e poi ancora un po' per farla rifiatare, che accusa...
    peeeeeeeeerò ho zempre il lievito madre essicato.. che ha il suo perché basta controllare tempi di lievitazione e tac.. il gioco è fatto.. se riesco a far incastrare le pulizie, il cane, la sorella e la testa mia... viso che domenica e lunedì madre è assente.. già prevedo de murì...
    che buoni devono essere però...
    grazie mille ..
    Manu polpetta...
    anche con gli occhi mezzi chiusi non potevo noon scrivere due robette...

    RispondiElimina
  4. tadaaaaaaaaaaannnnnnnnnnnn!
    buon giornoooo!
    su, su, su.. sono solo le 7 meno due minuti del mattino...ehm, me lo offri un panino?
    devo ancora ripigliarmi dalla giornata di ieri, ma siccome me so addormentata nel divano credo alle otto e mezza nemmeno (ora in cui tu sfornavi qualcosa o spadellavi, brasavi e magari te ribaltavi pure), mi sembrava come dire un pochino esagerato stare ancora a letto (anche se ne avrei bisogno)...
    Durante il mio commento delirante di ieri sera, non ho accennato a quella stoletta sotto panino..che ha ehm..come dire dei quadratini perfettissimi per qualche crocetta di ricamo, magari bianca o panna...
    E' inutile dire che mi son fiondata dai Pivetti lì e ho visto tuuuuuuutti i passaggini...
    secondo me..oltre al te andrebbero bene anche rustici, con del caprino sopra e della rucola magari..o del crudo tagliato al coltello..
    ieri son passata dall'azienda di bufale, volevo la stracciatella ma l'avevano finita... mannaggia la prossima volta gliela prenoto... mi sa...
    Grazie per esserti paventata qui...a farci compagnia..perché non ti mancaavi solo te da sola..ma MANCAVI ANCHE A NOI FIDTE! e questi bellissimi panini rotondi un po' gonfietti e gonfiotti mi piacciono tanto... croccano? danno l'idea che crocchino... io e il mio essere criceto...ci vedrei anche un orzo bollente scuro..
    comunque anche l'alzatina sembra un colletto di camicina bianco inamidato.... è bellissima....
    baci baci baci ....
    Manu.. ti aggiorno di la...

    RispondiElimina
  5. Manu bonzuuuuuur!
    Io stanvhina sì, ieri ho cucinato fino a verdi mezzanotte, e credo oggi non era da meno...
    La teiera stupenda, mene ero innamorata l'anno scorso a Parigi... ma era troppo pesante (perché avevo TROPPE COSE da importare ;)), quindi niente , l'ho ordinata!
    E ne è valsa la pena mille volte :)
    Se scrocchiano? Sai che non saprei?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...