mercoledì 22 marzo 2017

la vellutata detox di metà settimana (e inizio primavera ;)): piselli, scarola e germogli


"Verde, anche la bella ci perde", dicono mia mamma la mamma di Laura, tutte donne che vi assicuro di cucina ci capiscono eh, anche se la frase in origine riguarda puramente il colore "addosso", le stoffe, l'abbigliamento...

In effetti, a parte qualche verde bottiglia e desideri reconditi di velluti invernali, o delle botte di vita e di coraggio relative a qualche verde mela estivo, io addosso non me lo metto poi così facilmente 'sto colore...
E questo retaggio deve uscire quando mi metto a fotografare dei piatti che contengono cibi verdi: a mio agio non mi sento mai tutta-tutta :)

Che poi il verde di per sé è proprio un colore che appartiene alla cucina che amo, che mi piace.
Energizzante, sano, fresco, VEGETALE.

E nonostante questo colore vegetale e sano fosse associato ad una preparazione che pure amo tanto (ovvero la vellutata), quando ho scattato questa foto per il menù di marzo di Fiorfiore in Cucina, di cui vi avevo parlato lo scorso post, il giorno che ho fotografato queste coppette qua sotto avevo un diavolo (e forse anche un germoglio) per capello.

Poi niente, l'ho mangiata e mi è passato tutto :)




















































Si tratta di una vellutata verde di scarola e piselli, con l'aggiunta di germogli.
Non so voi ma in questo periodo dell'anno, più di tutti, io ho una voglia di stare bene e prendermi cura di me, quindi i germogli nelle insalate o le vellutate "ci cantano". ;)

VELLUTATA DI PISELLI, SCAROLA E GERMOGLI
ingredienti per 4 persone
450 g pisellini freschi già lessati
450 g di insalata scarola
2-3 cipollotti
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 l di brodo vegetale
12 foglie di basilico
60 g di germogli di ravanello noce moscata
sale

Pulire la scarola e passarne le foglie in acqua bollente per 1-2 minuti, poi scolarle e trasferirle
in una ciotola con acqua e ghiaccio. Strizzare bene e tagliatrle grossolanamente al coltello.
In una casseruola far dorare i cipollotti tritati con un filo d’olio, aggiunger e i pisellini, un pizzico
di sale, uno di noce moscata grattugiata, mescolare con un cucchiaio di legno e lasciar insaporire.
Versare a filo il brodo e cuocete per 10 minuti.
Aggiustare di sale, togliete dal fuoco, unite la scarola, il basilico e frullare con frullatore a immersione.
Servire la vellutata calda o fredda, con germogli di ravanello.



Se nonostante "la bella ci perda", amate le vellutate verdi, un anno fa avevo postato una vichyssoise verde (e senza lattosio) fatta sempre con i piselli.

Poi, forse un po' più estiva ma buona da morire, abbiamo anche una versione verde e bianca con zucchine basilico e feta.

Decisamente più invernale quella invece con broccoli e Reblochon.

Mentre decisamente antispreco quella di gambi di cime di rapa e mandorle..

Insomma ridendo e scherzando, di "zappette verdi" ne abbiamo, quindi se anche voi siete amanti di questo colore, a voi la scelta! ;) :)


9 commenti:

  1. Eccomi di volata!
    significa che sarò breve?! ma'...chissà..
    a parte che due secondi fa, prima di piombare qui, ho detto a mamma.."cavolo! a Casinina ci sta una coop! possiamo fermarci che tanto ci passiamo!!!" ecco per dirti..
    io il verde lo ADORO e vanitosa che sono... credo invece che mi stia pure bene! hihihiiii.. io rossa di capelli..per me mi dona... mentre non mi ci vedo con il rosa, o il violetto... mi sbattono...boh...
    questa cremina mi piace.. sia mai che me la prepari sta sera quando rientro... dici che posso provare anche coi pisellini surgelati?!
    c'ho pure la scarola...e i cipollotti... i germogli no.. ma en è che c'ho 'na gran fuga per quelli! ;)
    grazie per questo colore.. ora...temevo di non riuscire a leggere prima di partire...
    mi piace poi perché è grezzolina... con un po' di grumini.. hihi..
    vado a preparare il riso per portar via a pranzo...
    Manu.. polpetta...
    baci baci baci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi scusa se leggo e rispondo solo ora... :(
      I pisellini surgelati funzionano benissimo pure loro! :)
      Sì è "rustic way", come piace a noi. È tanto sana!
      E se la fai domani??? :)

      Elimina
    2. Ps. Io tutti i rosa e i viola invece, e pure il verde ma scuro. Ehm un verde tipo questo proprio no... come dicevo, giusto un mela o un salvia magari estate quando non sono paaaaalliidaaa!!!

      Elimina
    3. ti adorooooooooo! io oggi avevo una maglia verde scuro... il NOSTRO verde... sta sera ho fatto la versione scomposta...sai? perché nel tornare dicevo a mamma.. sai che mi pappo sta sera? i piselli... li ho lessati e conditi in insalata con le mandorle a scaglie.. e per accompagnarli insalata di scarola.. ah e su un crostino un po' di ricotta di bufala! ;)
      ps: tu sei scura di capelli e quei colori ti stanno benizzimo....
      ps bis: primo tentativo coop fallito... in quella che dicevo stamattina nun ce sta il giornale... cavolo... ma non mollo...
      notte notte notte cuore....
      prox giro vellutata però... fida...
      Manu polpett...

      Elimina
    4. Anche qui a Roma c'è una cooppetta che fino a qualche tempo fa niente... poi.. se so' convertiti favorevolmente! ;-P

      Elimina
  2. Questa frase sul verde non la conoscevo mica, conoscevo quella sul rosso :-) Il colore verde è davvero una botta di vita, rilassa, da tono, rende tutto più salutare e infatti mi figlia Lucia non ha mai mangiato le verdure perchè sono tutte verdi :-) Una vellutata non tanto vellutata ma un po' grezzolina come dici tu e a me piace di più sentire in bocca la sostanza :-) Assolutamente da provare! Baci grandi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely ma qual'è il detto sul rosso???? Quello invece non lo so io!!!

      Elimina
  3. e il green che non mi piace addosso lo adoro invece a tavola e una vellutata così sparirebbe subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco Lucy, io la stessa cosa!
      A tavola ovunque.
      (E altro colore. Cui vale identico discorso è l'arancione!)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...